Freno di stazionamento elettrico e assistenza alla partenza in salita (Hill Holder)
Scritto da Administrator    Venerdì 19 Novembre 2010 11:00    Stampa

FRENO DI STAZIONAMENTO ELETTRICO

Il freno di stazionamento elettrico, di serie su tutta la gamma 5008, si inserisce autonomamente quando si spegne il motore e si sblocca automaticamente quando si riparte (è sufficiente una normale e progressiva accelerata). Inoltre, la funzione di assistenza alla partenza in salita (Hill Holder) mantiene temporaneamente fermo il veicolo per circa due secondi quando questo si trova in pendenza (in salita o in discesa), lasciando il tempo di passare dal pedale del freno a quello dell’acceleratore.

Il freno di stazionamento elettrico può essere impostato sulla modalità di funzionamento automatica o manuale.

Attenzione: non disattivare la funzione di freno a mano automatica quando il freno è "tirato" perché in questo caso non sarà possibile rilasciarlo agendo manualmente sull'apposito comando A (per riuscirci bisogna obbligatoriamente reimpostare la spunta sulla funzione automatica). Quindi, se proprio si vuole disinserire questa funzione, bisogna agire quando il freno a mano è in posizione di rilascio.

Il nostro consiglio è di mantenere sempre il freno di stazionamento in modalità automatica (impostazione predefinita) perché la sua comodità è decisamente innegabile e subito "imparata" e apprezzata (ma confessiamo che anche noi, prima di ricevere la nostra 5008, abbiamo espresso più di una perplessità sul fatto di volerlo utilizzare).

Ricordiamo anche che, in caso di anomalia della frenata con il pedale del freno o in situazioni eccezionali (esempio: malore del guidatore, guida con accompagnatore...), è possibile tenere tirato il comando A per fermare il veicolo (il controllo dinamico di stabilità ESP garantirà la stabilità durante questa fase). Naturalmente la frenata d’emergenza deve essere utilizzata solamente in reali situazioni di pericolo.

Per quanto riguarda invece la funzione di assistenza alla partenza in salita, è importante ricordare che è inutile cercare di "anticipare" i circa due secondi di "attesa" con forti accelerate: si rischia solo di danneggiare tale automatismo e altre componenti dell'autovettura.

 

L'utilizzo dei cookies su questo sito concorre alla buona navigazione e favorisce il miglioramento dei servizi offerti ai visitatori e agli utenti registrati, pertanto se ne consiglia l’accettazione. Continuare la navigazione senza l’esplicita accettazione equivale ad una accettazione temporanea degli stessi. Per saperne di piu' o per negare il consenso a tutti o ad alcuni cookies consulta la nostra pagina sulla privacy.

Accetto l'utilizzo dei cookies per questo sito.